Noi Manutenzione giardini Corsi di giardinaggio Notiziario Il mondo dei soci di Attraverso il giardino Consigli di giardinaggio
 
I lavori del mese Satevate che
   
   
 
 
Destinazioni possibili
 
Milano – Orto Botanico di Brera

Quando si entra in un giardino, si vede quello che si vuole vedere…Le foglie secche, le buche per un trapianto, il mucchio di letame possono dare un’impressione di disordine, ma possono fare anche pensare a un giardiniere indaffarato.

E’ il caso dell’Orto Botanico di Brera, che piano piano viene rimesso in ordine da due giardinieri part-time e da un responsabile scientifico: senza dubbio molto presi dai lavori di restauro che stanno riportando alla luce la vecchia rete idrica, le aiuole, i cordoli di mattone, come se fosse uno scavo archeologico.
Fondato nel 1774 da Maria Teresa d’Austria come terreno di pratica per gli studenti di botanica e per gli speziali, non è mai stato né doveva essere aperto al pubblico.
E’ solo da sei anni che la gente arriva e si guarda in giro. Alcuni cercano le tracce di un luogo costruito duecento anni fa; altri – che si aspettano di vedere fiori, cespugli ed alberi debitamente incartellinati – restano esterefatti dal disordine e dal degrado. Ma l’Orto Botanico di Brera non può essere guardato con gli stessi occhi con cui si vanno a vedere l’Orto di Padova o, peggio, i Kew Gardens.

E’un piccolo giardino storico di 5.000 mq, il cui obiettivo non è la classificazione delle diecimila varietà possibili di una stessa pianta: non ci sarebbe neanche lo spazio per farlo. Il fine vero è comunicare l’atmosfera del luogo, il senso di un giardino che riprende vita. E l’Orto di Brera riesce perfettamente a farlo: il cancello è aperto, anche con un restauro in atto.

Orto Botanico Braidense, Via Brera 28, Milano. Telefono: 02 5031469
Aperto al pubblico dalle 9,00 alle 12,00 am per visite guidate (gratuite) su prenotazione.