Noi Manutenzione giardini Corsi di giardinaggio Notiziario Il mondo dei soci di Attraverso il giardino Consigli di giardinaggio
 
I lavori del mese Satevate che
   
   
 
 
 
 
  Alberi, arbusti e fiori
Sul terrazzo riparato (siamo sul lago di Garda) e ben esposto al sole ho tre vecchi vasi tondi (diam.35) e dopo anni di gerani ... pensavo a qualcosa di un po' diverso dal solito ... delle Hebe ... cercando di mantenerle con un portamento sferico ... ma siccome "bisogna fare i conti con la realtà" ... è una scelta poco avveduta ?
 

Le hebe sono piante abbastanza duttili. Ma se il problema è il portamento sferico, ci sono anche le lavande, le santoline, l’artemista camphorata (da tener sotto controllo per il vigore). Oppure, invece che arbusti, erbacee: e l’elenco sarebbe quasi infinito.

  Alberi, arbusti e fiori
Quando bisogna piantare i semi di un glicine?
 

I bacelli del glicine (Wisteria sinensis o W. Floribunda) contengono semi e la pianta spesso si autodissemina spontaneamente, anche senza bisogno dell'intervento dell'uomo.
Peccato che ci vogliano anni prima che il nuovo glicine fiorisca e, quand'anche si abbia la pazienza di aspettare, i fiori sono lontani dall'essere quegli enormi grappoli che di solito si desiderano. Quindi, se si vuole avere una qualche garanzia in più, val la pena di acquistare una pianta innestata al fine di fare tanti e grandi fiori.

  Alberi, arbusti e fiori
La camelia va potata?
 

Normalmente no, se si tollera di avere una pianta dal portamento libero e anche un po' scapigliato (soprattutto nel caso della Camellia sasanqua). Sì, invece, se si vuole avere un arbusto dallo sviluppo equilibrato e ordinato. E' anche vero, però, che, prima di pensare alla potatura della camelia, è bene farla crescere in condizioni adeguate alle sue esigenze: terreno acido, umidità ma non ristagni d'acqua, non troppo sole nè vento.

  Alberi, arbusti e fiori
Ho messo vasi della misura 80x30 con 2 piantine di lauro ceraso di circa 80 cm d'altezza per fare una siepe in vaso. Che altezza può raggiungere il lauro ceraso?
 


Il lauro ceraso (Prunus laurocerasus) è un grande cespuglio o, se preferisce, un piccolo albero. Quindi, se non è in piena terra, è meglio che stia in un grande vaso. Due piante in una cassetta sono troppe e cresceranno male, tanto che nel giro di pochi anni avranno assunto forme e dimensioni poco soddisfacenti. Per non parlare delle malattie e delle potature che faranno il resto. Il lauro non è una pianta da siepe se per siepe si intende una sorta di muro verde con gli angoli perfettamente squadrati. Invece è una pianta magnifica, con fiori profumati giallo delicato all’inizio della primavera e tantissime bacche in autunno, se è lasciato crescere liberamente. Ci si chiederà: perché  lo vendono  come pianta da siepe in vaso (addirittura due alla volta)? Perché cresce in fretta e costa poco. Ecco come il mercato trasforma in difetto un pregio.

  Alberi, arbusti e fiori
Cara Susanna, che mi dici delle astranzie? Hai mai provato a coltivarle? Quali risultati? Dove posso trovare notizie in merito? Trovo che siano fantastiche, ma mi dicono che se il clima non è umidissimo non vengono bene. L'Inghilterra ne è piena, appunto. Qualcuno mi può aiutare?
 


Bellissime, le astranzie. A differenza di tante altre Umbelliferae, sono però di carattere moderatamente cattivo: si seminano con difficoltà, non c'è verso che si autodisseminino, al sole pieno non fioriscono e se è troppo umido neanche. Ma il giardinaggio è un'esperienza squisitamente soggettiva. E le variabili sono infinite. Quindi ci sarà certo qualcuno che ha con l'Astrantia major una relazione più rilassata.
Detto questo, aiuta sapere da dove arrivano le piante (cioè dove sono naturalizzate) per avere un'idea di come coltivarle. L'Astrantia è originaria di vaste zone dell'Europa, dalla Foresta Nera ai Pirenei. Cresce facilmente in un suolo fertile, fresco in estate, al sole o all'ombra leggera. Buona fortuna.

   

 

 
 
Successivo Ultimo